AcentroAcentro
Forgot password?

Condizioni generali di vendita

Condizioni generali di vendita

Art. 1 – Organizzatore – norme applicabili
Il pacchetto turistico oggetto del contratto è organizzato dalla ACENTRO TURISMO – MILANO (autor. R. L. 4156 del 25/3/91). Il contratto è regolato dalle previsioni che seguono e dal Decreto Legislativo 17 marzo 1995, “Codice del Turismo” Decreto Legislativo 23/05/2011 n. 79, dalla Direttiva 90/314/CEE, dalle convenzioni internazionali in materia, ed in particolare dalla Convenzione di Bruxelles del 20 aprile 1970, resa esecutiva con legge 29 dicembre 1977, n. 1084, dalla Convenzione di Varsavia del 12 ottobre 1929 sul trasporto aereo internazionale, resa esecutiva con legge 19 maggio 1932, n. 41, dalla Convenzione di Berna del 25 febbraio 1961 sul trasporto ferroviario, resa esecutiva con legge 2 marzo 1963, n. 806, in quanto applicabili ai servizi oggetto del pacchetto turistico, nonché dalle previsioni in materia del codice civile e delle altre norme di diritto interno, in quanto non derogate dalle previsioni del presente contratto. Dal 17 ottobre 1998 i soli vettori comunitari sono illimitatamente responsabili per danni da morte, ferite e lesioni al passeggero ai sensi del regolamento CE n. 2027/97, che stabilisce anche la responsabilità oggettiva (ossia senza colpa) del vettore per danni fino all’ammontare di ECU 100.000 diritti speciali di prelievo, equivalenti a L. 236.192.000 (al 30/06/98). La responsabilità del Tour Operator nei confronti del passeggero resta disciplinata dal D.lgs. 111/95 e dalle Condizioni Generali di Contratto pubblicate dal presente catalogo.

Art. 2 – Contenuto del contratto – descrizione del pacchetto turistico
Il presente contratto è composto dalle condizioni generali qui riportate, nonché dal Catalogo o dal programma a stampa espressamente indicato nelle Condizioni Speciali. La descrizione del pacchettoturistico oggetto del contratto è contenuta nelle Condizioni Speciali, integrate dalle descrizioni contenute nel Catalogo o nel programma a stampa ivi richiamato.

Art. 3 – Prezzo – revisione – acconti
Il prezzo del pacchetto turistico è per persona, ed è determinato nelle Condizioni Speciali del presente contratto. Tale prezzo potrà essere modificato soltanto in dipendenza di variazioni del costo del trasporto, del carburante, dei diritti e delle tasse, quali (a titolo esemplificativo e non esaustivo) le tasse di imbarco o sbarco nei porti e negli aeroporti, e del tasso di cambio applicato (quale indicato nelle Condizioni Speciali). La revisione del prezzo sarà determinata in proporzione alla variazione dei citati elementi ed al Viaggiatore verrà fornita l’indicazione della variazione dell’elemento di prezzo che ha determinato la revisione stessa. Al momento della prenotazione il Viaggiatore dovrà corrispondere un acconto pari al 25% del prezzo. Il saldo del prezzo dovrà essere corrisposto 30 giorni prima della data di partenza. Qualora la prenotazione avvenga in una data successiva a quella, come sopra determinata, prevista per il saldo del prezzo, il Viaggiatore darà luogo al pagamento integrale contestualmente alla prenotazione. Utilizzato cambio USD-Euro 1.30.

Art. 4 – Assicurazioni – Fondo di Garanzia
L’Organizzatore ha stipulato ai sensi dell’art. 20 d.lgt. 17 marzo 1995 la seguente polizza assicurativa Allianz Global Assistance NR. 58660. Inoltre, il Viaggiatore può stipulare ulteriori polizze facoltative. Ai sensi dell’art. 21 d.lgt.17 marzo 1995 è stato istituito un Fondo di Garanzia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri di cui possono usufruire tutti i viaggiatori, in caso di insolvenza o di fallimento del Venditore o dell’Organizzatore, per il rimborso del prezzo versato ed il rimpatrio in caso di viaggio all’estero. Le modalità di intervento di tale Fondo di Garanzia sono state stabilite con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri nr. 349 del 23/7/99.

Art. 5 – Accordi specifici
Il Viaggiatore può far presenti, all’atto della prenotazione, particolari richieste ed esigenze che potranno formare oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, qualora ciò sia tecnicamente possibile. In tal caso gli accordi specifici verranno inseriti nell’ambito delle Condizioni Speciali. Allo stesso modo verranno inserite nelle Condizioni Speciali eventuali modifiche al pacchetto turistico, così come descritto nel Catalogo di riferimento, che dovessero essere concordate tra le parti al momento della prenotazione. Dopo la conclusione del contratto, eventuali modifiche, siano esse richieste dal Viaggiatore, ovvero dall’Organizzatore, dovranno formare oggetto di specifico accordo, da redigersi per iscritto.

Art. 6 – Cessione del Contratto – Modifiche prima della partenza
6.1 – Il Viaggiatore, qualora si trovi nell’impossibilità di usufruire del pacchetto turistico, può cedere del contratto ad un terzo, a condizione che questi soddisfi tutte le condizioni ed i requisiti per la fruizione dei servizi oggetto del pacchetto turistico. In tal caso il Viaggiatore deve dare comunicazione della propria intenzione di cedere il contratto all’Organizzatore a mezzo raccomandata A.R. o, in casi di urgenza, telegramma o telefax, che dovrà pervenire entro e non oltre quattro giorni lavorativi prima della partenza, indicando le generalità del cessionario (nome, cognome, sesso, data di nascita, cittadinanza….). A seguito della cessione il cedente ed il cessionario sono solidamente obbligati per il pagamento del prezzo del pacchetto turistico e delle spese derivanti dalla cessione.
6.2 – Per qualsiasi modifica prima della partenza verrà addebitata la spesa apertura pratica.

Art. 7 – Recesso – Rinunce
7.1 – Il Viaggiatore ha diritto di recedere dal contratto, senza corrispondere alcuna penalità nelle seguenti ipotesi:
– aumenti del prezzo del pacchetto indicato nelle Condizioni Speciali, in misura eccedente il 10%;
– modifiche essenziali del contratto richieste dopo la conclusione del contratto dall’Organizzatore e non accettate dal Viaggiatore.
Nelle ipotesi indicate, ovvero allorché l’Organizzatore annulli il pacchetto turistico prima della partenza, per qualsiasi motivo tranne che per colpa del Viaggiatore stesso, quest’ultimo ha i seguenti, alternativi diritti:
– usufruire di un altro pacchetto turistico di qualità equivalente, o, se non disponibile, superiore senza supplemento di prezzo, ovvero di un pacchetto turistico di qualità inferiore, con restituzione della differenza di prezzo;
– ricevere la parte di prezzo già corrisposta, entro sette giorni lavorativi dal momento della comunicazione dell’intenzione di recedere o di accettare la proposta alternativa, ai sensi del comma successivo, ovvero dell’annullamento. Il Viaggiatore deve comunicare per iscritto all’Organizzatore la propria scelta di recedere ovvero di fruire di pacchetto turistico alternativo entro e non oltre due giorni dalla ricezione della proposta alternativa. Inoltre, ove ne fornisca specifica prova, il Viaggiatore ha altresì diritto al risarcimento degli eventuali danni ulteriori che avesse subito in dipendenza della mancata esecuzione del contratto. Il Viaggiatore non ha comunque diritto al risarcimento dell’eventuale maggior danno, allorché l’annullamento del viaggio dipenda dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, eventualmente indicato nelle Condizioni Speciali, ed il Viaggiatore abbia ricevuto comunicazione del mancato raggiungimento almeno 20 giorni prima della data fissata per la partenza, ovvero allorché l’annullamento dipenda da cause di forza maggiore.
7.2 – Qualora il Viaggiatore intenda recedere dal contratto al di fuori delle ipotesi elencate al precedente punto 7.1 si applicheranno le seguenti Condizioni: 10% dall’atto della prenotazione sino a 30 giorni lavorativi prima della partenza; 30% sino a 21 giorni lavorativi prima della partenza; 50% da 20 a 11 giorni lavorativi prima della partenza; 75% da 10 a 3 giorni lavorativi prima della partenza; nessun rimborso dopo tale termine. Nessun rimborso per le notti non utilizzate e per i biglietti aerei a tariffa agevolata soggetti a penale totale. Condizioni di cancellazione per il periodo di alta stagione: 100% di penale a 20 giorni prima della partenza. Per il computo dei giorni mancanti alla data di partenza in caso di recesso si escludono i sabati, i giorni festivi, il giorno della data di partenza e il giorno in cui viene data la comunicazione dell’annullamento.

Art. 8 – Modifiche dopo la partenza
Dopo la partenza, allorché una parte essenziale dei servizi previsti dal contratto non possa essere effettuata, l’Organizzatore predispone adeguate soluzioni alternative per la prosecuzione del viaggio programmato non comportanti oneri di qualsiasi tipo a carico del Viaggiatore, oppure rimborsa quest’ultimo nei limiti della differenza tra le prestazioni originariamente previste e quelle effettuate. Se non è possibile alcuna soluzione alternativa o il Viaggiatore non l’accetta per un giustificato motivo, l’Organizzatore gli mette a disposizione un mezzo di trasporto equivalente per il ritorno al luogo di partenza o ad un altro convenuto, compatibilmente alle disponibilità del mezzo e di posti, e gli restituisce la differenza tra il costo delle prestazioni previste e quello delle prestazioni effettuate fino al momento del rientro anticipato.

Art. 9 – Le tariffe aeree sono soggette a restrizioni e alla disponibilità dei posti.

Art. 9 bis – Le compagnie aeree di linea e charter citate nel catalogo o nel contratto di viaggio, sono indicate solo a livello informativo e non costituiscono parte del contratto Golfvacanze – Acentro Turismo. Il contratto di trasporto con le Compagnie Aeree è regolato dalle Condizioni Generali di Trasporto CGT il cui estratto è riportato nella copertina di ogni biglietto aereo.

Art. 10 – Franchigia Bagaglio
Il peso della franchigia bagaglio è sempre indicato nel biglietto o nel foglio di convocazione. La sacca da golf viene considerata bagaglio al seguito del passeggero, quindi è parte della franchigia bagaglio. Ciò significa che il peso della sacca viene sommato a quello del bagaglio al momento del check-in. Qualora il peso complessivo dei bagagli superi la franchigia indicata nel biglietto, la compagnia aerea richiederà il pagamento di un sovrapprezzo. Tale sovrapprezzo deve essere corrisposto dal passeggero in contanti al Check-in in aeroporto. A titolo indicativo, Vi segnaliamo che di norma è di circa 8 Euro per ogni chilogrammo eccedente la franchigia nei voli charter e di 25 Euro per ogni chilogrammo eccedente la franchigia nei voli di linea. Alcune compagnie charter applicano una quota fissa, per il trasporto dell’attrezzatura sportiva, indipendentemente dai chilogrammi in sovrappeso.
Riportiamo, a titolo indicativo, le attuali regolamentazioni.
– voli charter: 15 Kg in classe Economy, per le tratte di corto raggio (entro le 5 ore di volo); 20 Kg per
il lungo raggio. 30 Kg per la classe Business.
– voli di linea: 20 Kg in classe Economy; 30 Kg per la classe Business e First.
Alcune compagnie richiedono sempre 40/80 Euro a tratta a sacca da pagare direttamente in aeroporto, indipendentemente dal peso del bagaglio. Tale corrispettivo sarà richiesto anche qualora il passeggero avesse il solo bagaglio a mano. In ogni caso la sacca sarà soggetta a limiti di franchigia. Le informazioni relative al trasporto sacca possono essere soggette a modifica da parte della compagnia aerea senza preavviso. Acentro raccomanda di riverificarle sul sito della compagnia aerea il giorno prima della partenza.

Art. 11 – Richiesta tee times e servizi connessi al gioco
Le preferenze di percorso, di data ed orario, sono da considerarsi indicative e saranno confermate in base alla migliore disponibilità dei campi. È necessario richiedere la prenotazione dei tee times e dei servizi connessi al gioco (golf cart, lezioni etc.) contestualmente alla prenotazione alberghiera. La risposta da parte dei campi può richiedere tempi superiori ai 3 giorni lavorativi. I tee times potranno essere prenotati solo se richiesti almeno 7 giorni lavorativi rispetto alla data di partenza. Qualora il cliente rinunci alla prenotazione dei tee times e dei servizi connessi al gioco, contestuale alla prenotazione della sistemazione alberghiera, Acentro Turismo declina ogni responsabilità per l’eventuale successiva limitata o mancata disponibilità.

Art. 12 – Accesso al campo da Golf
Acentro declina ogni responsabilità per gli ulteriori danni in caso di lavori e trattamenti di manutenzione ordinaria o straordinaria sui campi da golf, resi necessari a insindacabile giudizio della Direzione del percorso. Acentro declina ogni responsabilità per le condizioni del manto erboso dei percorsi, posto che è risaputo che sono soggetti a variazioni in funzione delle condizioni climatiche (siccità, piogge, ecc). In caso di chiusura totale del percorso per causa di forza maggiore saranno rimborsati i green fee solo se pagati come quota a parte. Se inclusi nel viaggio a titolo di gratuità non potranno essere rimborsati nè potrà essere richiesto il rimborso delle spese per il gioco in altre strutture. In nessun caso potrà essere richiesto l’ulteriore danno per non aver potuto giocare.

Art. 13 – Responsabilità dell’Organizzatore
La responsabilità dell’Organizzatore nei confronti del Viaggiatore per eventuali danni subiti a causa del mancato od inesatto adempimento delle obbligazioni assunte a mente del presente contratto è regolata dalle leggi e dalle convenzioni internazionali richiamate al precedente art. 1. Pertanto, in nessun caso la responsabilità dell’Organizzatore, a qualunque titolo insorgente, nei confronti del Viaggiatore potrà eccedere i limiti previsti dalle leggi e convenzioni sopra richiamate, in relazioni al danno lamentato. L’agente di viaggio (Venditore) presso il quale sia stata effettuata la prenotazione del pacchetto turistico, non risponde in alcun caso delle obbligazioni nascenti dalla organizzazione del viaggio, ma risponde esclusivamente delle obbligazioni nascenti nella sua qualità di intermediario e comunque nei limiti per tale responsabilità previsti dalle leggi e convenzioni sopra citate. È esclusa in ogni caso la responsabilità dell’Organizzatore e del Venditore qualora l’inadempimento lamentato dal Viaggiatore dipenda da cause imputabili al Viaggiatore stesso, ovvero imputabili ad un terzo estraneo alla fornitura delle prestazioni previste dal contratto, ovvero sia dovuto a caso fortuito od a forza maggiore. L’Organizzatore, inoltre, non potrà essere ritenuto responsabile di eventuali danni che derivino da prestazioni di servizi fornite da terzi estranei e non facenti parte del pacchetto turistico, ovvero che derivino da iniziative autonome assunte dal Viaggiatore nel corso dell’esecuzione del viaggio. L’organizzatore, in caso di organizzazione del viaggio con volo charter, si riserva il diritto di annullare il volo in caso di mancato raggiungimento del numero minimo dei partecipanti e di   offrire in alternativa la riprotezione con voli di linea. Qualora il volo charter subisse uno spostamento del giorno di rientro le eventuali notti extra saranno a carico del cliente.

Art. 14 – Reclamo
Ogni mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal Viaggiatore senza ritardo affinché l’Organizzatore, il suo rappresentante locale o l’accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio. Il Viaggiatore può altresì sporgere reclamo mediante l’invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento, all’Organizzatore ed al Venditore, entro e non oltre dieci giorni lavorativi dalla data del rientro presso la località di partenza. Per tutte le controversie sarà competente il Foro di Milano.

Art. 15 – Omaggi
Gli omaggi previsti, in quanti tali, non sono da considerarsi parte integrante del prezzo del pacchetto di viaggio. Acentro si riserva il diritto di modificare o di sospendere gli omaggi in qualsiasi momento dandone comunque comunicazione al Viaggiatore nel momento in cui viene effettuata la prenotazione.

Art. 16 – Obblighi dei consumatori
Nel corso delle trattative e comunque prima della conclusione del contratto, ai cittadini italiani sono fornite per iscritto le informazioni di carattere generale  – aggiornate alla data di stampa del catalogo – relative agli obblighi sanitari e alla documentazione necessaria per l’espatrio. I cittadini stranieri reperiranno le corrispondenti informazioni attraverso le loro rappresentanze diplomatiche presenti in Italia e/o i rispettivi canali informativi governativi ufficiali. In ogni caso i consumatori provvederanno, prima della partenza, a verificarne l’aggiornamento presso le competenti autorità ( per i cittadini italiani le locali Questure ovvero il Ministero degli Affari Esteri tramite il sito www.viaggiaresicuri.it ovvero la Centrale Operativa Telefonica al numero 06.491115) adeguandovisi prima del viaggio. In assenza di tale verifica, nessuna responsabilità per la mancata partenza di uno o più consumatori potrà essere imputata al venditore o all’organizzatore. I consumatori dovranno informare il venditore e l’organizzatore della propria cittadinanza e, al momento della partenza, dovranno accertarsi definitivamente di essere muniti dei certificati di vaccinazione, del passaporto individuale e di ogni altro documento valido per tutti i Paesi toccati dall’itinerario,nonchè dei visti di soggiorno, di transito e dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti.

A causa della variazione del corso dei cambi, delle tasse, delle tariffe aeree e delle offerte alberghiere i prezzi potrebbero subire delle variazioni. Vi consigliamo quindi di contattarci per avere la migliore quotazione del momento. I cambi verranno modificati al variare in più o meno almeno del 3%. I prezzi aggiornati sono consultabili su www.acentro.it/catalogo.

Tutela dei dati personali d.lgs. n. 196/2003 – Informativa e consenso
I dati personali raccolti saranno trattati anche con modalità automatizzate da Acentro Turismo S.p.a., nel rispetto della vigente normativa e degli obblighi di riservatezza, nell’ambito delle attività istituzionali proprie e delle sue collegate per finalità : (I) strettamente connesse e strumentali alla gestione del rapporto con l’interessato, (II) statistiche, di comunicazione commerciale anche interattiva, di promozione e vendita di prodotti e servizi e (III) adempimento di obblighi previsti da leggi, regolamenti e normativa comunitaria. Il conferimento dei dati è facoltativo ma necessario per il rapporto di cui sopra. L’interessato potrà esercitare in qualsiasi momento e gratuitamente i diritti previsti nell’art. 7 e segg. del d.lgs.vo 196/2003 (cancellazione, blocco, aggiornamento, rettificazione e opposizione, in tutto o in parte, al trattamento).

«Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’art. 16 della L. 269/98. La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero»

CONDIZIONI SPECIALI 2017-18: 

I N F O R M A Z I O N I    G E N E R A L I     V O L I :

-Valide per i pacchetti di viaggio nei quali è incluso il volo.

-Per la costruzione dei pacchetti di viaggio vengono utilizzate tariffe speciali a disponibilità limitata, soggette a limitazioni di rimborso in caso di variazione / cancellazione.

– Raccomandiamo di effettuare il Web Check-in direttamente sul sito della compagnia aerea nei giorni prima della partenza (esclusi Voli Charter) .

– La franchigia bagaglio e la regolamentazione trasporto sacca da golf sono indicate nel foglio notizie e nelle condizioni di contratto del catalogo generale. Maggiori informazioni sui siti delle singole compagnie.

 

I N F O R M A Z I O N I     G O L F  :

-In base alle circostanze climatiche e necessità agronomiche la Direzione del campo può decidere in qualsiasi momento di effettuare i lavori di ordinaria o straordinaria manutenzione.

-Qualora il Cliente rinunci alla prenotazione dei tee times , Acentro Turismo declina ogni responsabilità per l’eventuale mancata disponibilità da parte dei campi in loco.

-Eventuali quote child nel pacchetto di viaggio sono da considerare senza green fee.


I N F O R M A Z I O N I     G E N E R A L I :

-Qualora il volo di rientro per l’Italia sia previsto nel pomeriggio o alla sera ed i Clienti desiderino utilizzare la camera oltre l’orario di check-out, suggeriamo verificare tramite reception, il giorno prima della partenza,la disponibilità del late check-out della camera e l’eventuale supplemento che l’albergo potrebbe richiedere.

-L’orario del check-in/check-out può subire variazioni

-La cena, se prevista, è presso il Ristorante principale e in alcuni casi con un credito presso gli altri ristoranti dell’hotel.

-Gli alberghi, tutti, si riservano la facoltà di aprire, chiudere e modificare senza preavviso l’offerta dei ristoranti.

-Ove richiesto il terzo / quarto letto per adulti o bambini, l’hotel mette a disposizione rollaway beds/sofa beds.

-Per i ragazzi sotto i 14 anni sono possibili limitazioni negli spazi all’interno del Centro Spa e nei ristoranti dell’albergo.

-Le prestazioni e le garanzie assicurative si applicano agli Assicurati residenti/domiciliati in Italia.

-Condizioni di cancellazione per il periodo di altissima stagione:  in alcuni casi possibile 100% di penale a 20 giorni lavorativi prima della partenza.

Nel rispetto del dovere di informazione al viaggiatore previsto nella Carta dei Diritti del Passeggero si evidenzia quanto segue:

Le date e gli orari di partenza dei voli speciali turistici saranno comunicati al momento della prenotazione e/o trasmessi al Cliente o all’Agenzia dettagliante con i documenti di viaggio, essi sono comunque indicativi, non costituiscono parte integrante del contratto e possono di fatto subire modifiche fino all’ultimo momento. Le modifiche possono comportare la sostituzione dell’aeromobile previsto con un altro della stessa o di altra Compagnia Aerea, il cambio di classe di prenotazione, l’effettuazione di scali non previsti, il cambio di prezzo per il trasporto della sacca da golf, che dovrà comunque essere regolato direttamente in aeroporto. In caso di volo charter il Cliente dovrà necessariamente contattare il numero telefonico indicato nel foglio notizie nelle 48 ore precedenti la partenza per una riconferma dell’operativo voli.

Il Cliente prende atto che il prezzo dei pacchetti che utilizzano i suddetti voli speciali turistici è ottimizzato e, nel caso si renda necessario e in base alle proprie possibilità oggettive,  accetta che gli venga richiesta flessibilità organizzativa  rinunciando ad azioni di reclamo nei casi sopra esposti.

Qualora invece il Cliente abbia personali esigenze e/o vincoli in virtù dei quali debba necessariamente “partire e/o rientrare entro  un termine limite definito o avvalersi di una classe di posti particolare, dovrà notificarlo per iscritto comunque prima della richiesta di iscrizione al viaggio effettuata dall’Agenzia.

Informiamo che la disposizione della Comunità Economica Europea prevede la dichiarazione in dogana – in entrata ed in uscita dai    Paesi della Comunità Europea – di importi in contanti superiori ai 10.000 euro.

Le quote di partecipazione S.E.& O. sono state calcolate in base alle tariffe dei fornitori attualmente in vigore.

Informazione relativa ai documenti per l’espatrio:

Per i cittadini italiani e maggiorenni, vi invitiamo a verificare scrupolosamente quanto riportato nel nostro sito www.acentro.it  alla sezione Informazioni utili sul link ACI VIAGGIARE SICURI.

ATTENZIONE

Come da disposizioni del Ministero degli Affari Esteri,dal 26 Giugn0 2012 tutti i minori potranno recarsi all’estero solo se muniti di documento di viaggio individuale.

Conseguentemente, l’eventuale iscrizione ancora in corso di validità dei propri figli minori contenuta nei passaporti intestati ai genitori, dalla data del 26 giugno 2012 perde di efficacia.

Qualora il minore di età inferiore ai quattordici anni con carta di identità o passaporto individuale viaggi senza i propri genitori sarà comunque necessario l’atto di assenso all’espatrio.

Per qualsiasi situazione diversa ( minori o cittadini stranieri ) è necessaria una verifica da parte dei Clienti presso le autorità competenti.

Qualora l’itinerario comporti transiti in altre nazioni è necessari verificare anche le norme della nazione di transito.

Vi raccomandiamo di avere cura di verificare la validità del documento di espatrio, considerando che la maggior parte dei Paesi richiede che la data di scadenza sia superiore di almeno sei mesi alla data di ingresso nella destinazione.